UN GIORNO ALL’IMPROVVISO VINCEREMO NOI

Scusate se vado controcorrente, ma solo io penso che il Napoli quest’anno doveva vincere lo scudetto? Si d’accordo siamo arrivati secondi, ok Higuain è entrato nella leggenda, per carità Sarri è un bancario che capisce tanto, tantissimo di pallone ma quel bianco/ nero ci precede sempre, ci anticipa come di consueto e al traguardo per primo ci arriva sempre lui, guarda caso con più di una giornata di anticipo. Leggo il Corriere dello sport ed è un vero tripudio per la squadra partenopea; sfoglio pagine di esaltazione, fuori ci sono i fuochi di artificio nonostante il diluvio universale si sia abbattuto sul Vesuvio ma sto pensando  solo io che tutto questo non basti? D’accordo tutti felici di entrare nell’Europa dei campioni ma onestamente, secondo voi, quando ci ricapiterà di alzarci 36 volte dal divano durante l’anno per gioire dei goal del nostro fuoriclasse? Pipita con una mezza rovesciata si va a prendere un record difficilmente ripetibile, si coccola quel pallone della tripletta che vale oro per quanto luccica eppure anche quest’anno il gradino più alto del podio non è nostro, c’è chi ha fatto di più. Solo io penso che a gennaio il nostro caro presidente poteva mettere mano al portafoglio per aggiungere alla causa un quid che ci permettesse il grande salto? Solo io credo che Sarri li ha spremuti come limoni ai nostri 11 leoni e nel momento più topico siamo andati a riserva e anziché trovare pompe di gasolio sulla strada, siamo incappati in un benzinaio di nome Zaza, maglia a strisce che più che rifornirci ci ha depauperato definitivamente lasciandoci fermi nel parcheggio di Torino?

Siamo napoletani, festeggiamo ed esultiamo per questo secondo posto perché la musichetta “the Champions” la prossima stagione farà compagnia al nostro “ un giorno all’improvviso”, abbiamo raggiunto un obiettivo prezioso come l’oro ma ricordiamoci che potevamo e dovevamo trovare il tesoro, non limitarci a qualche moneta di valore. I campionati si vincono, la città merita di guardare tutti dall’alto, non dobbiamo accontentarci di arrivare sopra le milanesi o staccare la Roma all’ultima curva.
Quel 36 mi rimbomba nella testa, penso ad un centrocampo finalmente all’altezza delle aspettative, ad una difesa che è cresciuta sempre di più, penso a quella tuta del mister che ad un tratto è diventata un vero amuleto…ne abbiamo fatta di strada. A settembre non avrebbero scommesso su di noi eppure al giro di boa eravamo li, pronti a sognare in grande. Il sogno però è rimasto nel cassetto e questo deve darci la rabbia e la spinta per migliorarci ancor di più.“ Un giorno all’improvviso… vinceremo noi” e allora altro che fuochi d’artificio, state certi che il Vesuvio ci laverà con lo champagne.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...